A spasso con un capo-cuoco di Taiwan

A spasso con un capo-cuoco di Taiwan

Qualche sera fa, al B&B B&By in Viaggio a Putignano precisamente la sera del giovedi Santo, sera dei Santi Sepolcri, a tarda ora, mi arriva una prenotazione di un cittadino di Taiwan. Parlava un discreto inglese, beato lui, io non lo parlo affatto.

L’ho accolto come faccio di solito e dato tutte le informazioni necessarie per un ottimo soggiorno a Putignano al centro della Puglia.

Dopo di che, ho dato le chiavi e come dico a tutti i miei ospiti, la mattina possono andar via semplicemente lasciando le chiavi inserite nella serratura della porta, perché io non amo gli addii o arrivederci e loro sono liberi di non salutare un ennesima volta.

Ma la sorte ha voluto che la mattina me lo ritrovassi al bar per la colazione.

Cosi l’ho aiutato a scegliere cornetto e cappuccino. Cosi nell’attesa del mio solito espressino, abbiamo provato a chiacchierare un po’.

Sono felice di vivere in quest’era, quando non capisci qualcosa chiedi a google.

Cosi il mio ospite, ha chiesto a google mozzarelle in lingua cinese, e mi ha mostrato lo smartphone con le immagini di mozzarelle e burrate.

Google ha tradotto:

“dove posso vedere come fanno le burrate?”

Oh mamma! Io lo dico che ogni ospite è un avventura!

Dove mandarlo per la burrata? E soprattutto poter vedere come si fa?

Già sapevo che non sarebbe stata cosa facile essendo il venerdi Santo in attesa della Pasqua. I caseifici sarebbero stati oberati di lavoro.

E per di più non permettono di entrare nei laboratori in visita, cosa giustissima per un fatto igienico sanitario.

Mi è venuta comunque in mente, la mamma di un amichetta di scuola di mia figlia che ha il caseificio l’Artigiana a Putignano

Sapevo che permettevano la visita al laboratorio ma su prenotazione.

Ho spiegato ciò al mio ospite che ne è rimasto dispiaciuto, ma per rallegrarlo, gli ho detto che nel loro punto vendita, hanno una finestra che affaccia nel laboratorio dove si può guardare i casari al lavoro.

Si è subito rallegrato e mi ha chiesto come arrivarci. E niente, l’ho accompagnato personalmente, tanto è a 300 metri distante dal B&B B&BY in Viaggio.

Quando siamo arrivati gli si sono illuminati gli occhi, ha chiesto se potesse fotografare e gli è stato concesso.

La titolare del Caseificio, la Signora Maria, gli ha poi offerto per l’ assaggio, una mozzarella e una burrata. Non vi racconto come ne è rimasto estasiata. La goduria nei suoi occhi. Gli ho poi tradotto che la differenza tra la nostra mozzarella e quella che arriva da loro sta nel fatto che la nostra è calda appena fatta e annodata. La burrata da noi contiene panna fresca, da loro è fatta col burro per mantenere nel tempo.

Ne è rimasto meravigliato da questa spiegazione, forse ignaro proprio di questa differenza fondamentale nella produzione locale che per l’estero.

Tornando a casa non faceva che ripetere:

“Very good happy, Very good happy”

Ad un certo punto mi chiede: “tu cucini?”

Mi sono messa a ridere. Ho risposto che con 3 figli e un marito purtroppo mi tocca ma non amo cucinare.

“Posso assistere mentre cucini? “

“OOOHHH no no no….”

Mi ha risposto che chi meglio di una mamma conosce la vera cucina italiana!

 

Beh, a pensarci ora, che nel b&b ho quella bella cucina funzionale a cui gli ospiti non possono accedere per legge; 

 

gliel’avessi preparato un piatto di orecchiette e cime di rapa!!!

Che ci vuole!!!

————————

Recensione dell’ospite arrivata il giorno dopo:

Canpen (TW)

Reservation Number 

2019-04-19 

10.0
  • Host is very nice and friendly Room is clean and comfortable

Rispondi