Al B&B il cornuto dell’anno 2019

Al B&B il cornuto dell’anno 2019

E si, da tradizione che si rispetti, non passa un carnevale senza che si nomini il cornuto dell’anno a Putignano.

Ero affacciata al balcone del B&B beby in viaggio alle 7 e 30 in attesa che i bambini fossero pronti per accompagnarli a scuola, quando si è cominciato a sentire un gran vociare, una scampanare e una musica allegra da fisarmonica.

Mi volto e cosa vedo? Questo:

 

A volte avere sempre il telefono in mano serve.

 

Ho colto il momento dell’arrivo dell’ordine dei cornuti al B&B dove risiedeva la loro” vittima “ designata da nominare cornuto dell’anno.

Intuendo dove stessero andando mi sono divertita a riprendere la scena dall’alto.

Mi sono accorta di non passare inosservata quando dal corteo si elevata una voce :

 

– Ma la signora sul balcone è la moglie?-

O mamma, che imbarazzo, mi hanno scoperta. E ora? Come togliere ogni dubbio? Semplice, con l’uso, non del dito, ma tutto il braccio affinchè fosse ben visibile fin dall’ultimo cornuto in fondo alla fila, ho fatto cenno di no.

Allora ho capito che il cornuto da eleggere era proprio l’ospite del B&B.

 

Ma ora ti racconto meglio questa storia del cornuto putignanese.

Da tradizione a Putignano, l’ultimo giovedì di carnevale ,

il così detto giovedì grasso, viene chiamato giovedì degli uomini sposati, ma più paesanamente chiamato giovedì dei cornuti.

Abbiamo anche un ordine, l’ordine dei cornuti, che eleggono il loro rappresentante dell’anno che si è distinto per qualcosa di positivo nella sua vita da professionista, politico o che sia.

La così detta cerimonia da parte dell’ordine, avviene presentandosi la mattina del giovedì alle 7 a casa del futuro eletto. Una donna ( sempre un uomo goliardicamente travestito da donna), che rappresenta colei che ha fatto cornuto l’uomo, lo insignirà  del titolo con un cappello con corna, sciarpa rossa e mantello nero: veste dell’ordine.

Quest’anno il cornuto, alloggiava proprio al b&b

Hanno bussato alla sua porta e… sorpresa, chi era il cornuto?

Il sindaco Antonio DeCaro di Bari. Certo era in trasferta qui a Putignano e certamente avvisato in parte per sorpresa ma non l’ha presa male.

 

In fin dei conti, pensandoci bene, in Puglia dire ad una persona:

–Sei un Gran Cornuto- è sinonimi di

 –Sei una persona ingamba, intelligente, furba-

Quindi in fin dei conti è un onore.

La cerimonia non termina di certo nell’ assegnare il titolo.

Dopo l’incoronazione il corteo si sposta nella piccola e antichissima chiesetta di Santo Stefano ( patrono di Putignano) La sera stessa, nella piazza più antica del paese, Piazza Plebiscito, vi è il rito del taglio delle corna.

 

 Insomma, a Putignano, da ben 625 anni, non ci facciamo mancare nulla per far festa e rallegrare gli ultimi giorni del carnevale.

Rispondi