Dove Andare In Vacanza Senza Rischi Assembramento

Dove Andare In Vacanza Senza Rischi Assembramento

Come faremo questa estate con il divieto di assembramento? Potremo andare in vacanza nelle nostre mete preferite? O meglio scegliere località meno caotiche?

Mi è venuto questo dubbio leggendo un articolo del blog di Zingarate, sito che si occupa di viaggi.

Consigliava di viaggiare in Italia, proponendo le 10 mete più belle per ogni regione tra cui la Puglia, il che mi ha incuriosito.

Beh, inutile dirti che mi sono soffermata su quelle della Puglia e sono rimasta alquanto delusa.

Si parla tanto in questi giorni, di non concentrarsi, di non fare assembramento. Addirittura si ha paura a riaprire le scuole a settembre e nell’articolo, che cosa si propone? Leggi:

Le località più belle del Salento sono Torre dell’Orso, la Baia dei Turchi, Porto Badisco, Punta Suina, Gallipoli e Marina d’Ugento, ma se dovete sceglierne una andate a Marina di Pescoluse, anche chiamata “Maldive del Salento”. Meno turistica ma comunque interessante è la costa del Gargano in Puglia e le isole Tremiti di fronte. 

Che comunque, non è affatto vero che il Gargano è meno turistico del Salento

Si sa che queste sono le mete più ambite della Puglia, ma anche per il resto d’Italia, non è da meno. Prova tu stesso a leggere il loro articolo e controlla nella tua regione cosa consigliano.

Hai controllato? Ora dimmi: le mete della tua regione sono quelle che escluderesti per prima per evitare posti affollati?

Io penso di si.

Io non amo la confusione. Motivo per cui, in Salento

preferisco andarci in bassa stagione per lasciare posto ai turisti. Tanto io, sono a un’ora di strada dal Salento e anche una scampagnata in pieno inverno è pur sempre una bellissima esperienza nel tacco d’ Italia.

Ma queste domande:

  • Come faremo questa estate con il divieto di assembramento?
  • Potremo andare in vacanza nelle nostre mete preferite?
  • O meglio scegliere località meno caotiche?

Sono alcune delle domande che mi pongo in questi giorni che coincidono con i ponti primaverili poi annullati a causa del lockdown

E già, erano i ponti più ambiti di questo 2020. Due o tre giorni di festa per poter fare un viaggetto fuori città.

Una di quelle giornata che ovunque andavi, ovunque sei stato negli anni passati, era strapieno di gente, di turisti ma anche gente del posto spostatasi di pochi km per godere di panorami mozzafiato. Per esempio, in Puglia , il 25 Aprile, il primo Maggio, il 2 Giugno sono giornate dove ad Alberobello,

allo zoo Safari di Fasano e Fasanolandia,

a Polignano a Mare,

a Monopoli,

 non puoi “mettere un passo” per quanta gente c’è.

Invece…niente!!

Tutti chiusi in casa, al massimo, concesso il balcone, il terrazzo o la possibilità di fare un salto in campagna, per chi ce l’ha, per accudire il cane o l’orto.

Ma sapete una cosa? A me questo mondo sospeso, in parte mi piace.

Mi piace questo vivere lento. Quando esco per andare a fare la spesa non ho fretta. NON devo avere fretta. E non è da me. Io sono sempre stata una che deve correre, vivere, impegnare ogni minuto libero sempre con una lista scritta strapiena di impegni

Invece, sai cosa mi è successo qualche giorno fa? Sono andata al supermercato e per entrare, bisognava prendere il numerino. Bene, ho preso il mio numero, B32, quando dal megafono chiamano l’ A 43 . A 43 ti rendi conto? Avevo 90 persone avanti.

Non mi è mai capitato di avere 90 persone davanti o meglio non mi è mai capitato di rassegnarmi all’attesa. Invece ieri l’ho fatto. Mi sono fermata lì ad aspettare il mio numero.

Mi sono però spostata nella piazza antistante perché non mi è mai piaciuto mischiarmi alla folla.

 Già prima della pandemia, non amavo la confusione ai colloqui a scuola, al supermercato, in posta, in banca, alla panetteria. Mi giravo e me ne andavo in cerca di una soluzione più semplice.

L’altro giorno NO!

Mi sono spostata dall’ altra parte della strada dove c’era un bellissimo sole caldo, ho preso il telefono e ho fatto un paio di chiamate  tra cui un’amica che non sentivo da mesi e poi ho chiamato mia mamma che  non sentivo da qualche giorno.

Il tempo è trascorso e cosi è arrivato il mio turno.

E questa sera pensavo alla prossime vacanze, le mie, non le tue presso il B&B BeBy in Viaggio😁😁😁

Le mie vacanze, perché io amo viaggiare ma non amo la confusione.

Certo quest’ anno ci conviene

viaggiare in Italia per due FONDAMENTALI motivi.

  • Primo perché, probabilmente andando all’estero, non saremmo visti di buon occhio;
  • Secondo, importantissimo, DOBBIAMO VIAGGIARE in ITALIA per sostenere l’economia Italiana e le tantissime aziende, alberghi, professionisti del settore turistico che è uno di quelli più messi in ginocchio da questa crisi.

Ma come fare per viaggiare in sicurezza?

Beh gli accorgimenti ormai li conosciamo. Come viaggiatore devi usare: mascherine, guanti, prodotti igienizzanti, distanza, misurazione della temperatura ecc.

Le strutture alberghiere, invece, ti tuteleranno con ambienti sanificati (te ne ho già parlato), distanza tra i tavoli, prodotti confezionati , colazioni o pranzi serviti in camera ecc

Ma una cosa che mi sento di consigliarti, oltre quella di viaggiare in Italia, é scegliere i borghi meno conosciuti e rinomati ma non per questo, meno belli.

Non sarai costretto ad “assembrarti” con una marea di turisti

Scommetto che ora stai pensando:

 Ma chi vuoi che viaggi quest’anno in Italia?

La crisi, mancanza di lavoro, casse integrazioni, licenziamenti… Quindi a Gallipoli ci sarò solo io che essendo un medico, un infermiere, un insegnate, un militare ecc, la crisi non mi ha toccato!

Non credo sarà cosi. Io sono positiva. Io credo che questa estate la gente viaggerà. Perché si ha bisogno di aria nuova. L’italiano è sempre stato bravo a piangere miseria ma poi va in pizzeria tutti i sabato. Piange miseria ma poi gioca gratta e vinci. Piange miseria ma poi veste firmato: Piange miseria ma poi …

Nulla da obbiettare. Io sono del parere che “ OGNI INDIVIDUO è LIBERO DI SPENDERE I SUOI SOLDI COME MEGLIO CREDE E DOVE VUOLE” perché ciò che per me è importante nella vita tipo un viaggio, non è importante per te che ami pranzi e cene al ristorante.

Quindi io sono positiva.

Si tornerà a viaggiare ma valuta i piccoli borghi

Ti ho già raccontato, in un altro articolo, la mia scoperta di tanti paesi poco rinomati ma bellissimi da visitare.

Quindi il mio consiglio e che, prima di catapultarti nuovamente nel caos dei soliti rinomati centri turistici, valuta anche tanti altri piccoli borghi perché l’Italia è bella tutta e questa estate, abbiamo bisogno di non assembrarci per ripartire alla grande a Settembre.

 

 

 

 

 


Se poi vuoi soggiornare al B&B BeBy in Viaggio a Putignano, in un antico borgo nel centro della Puglia contattami per un preventivo personalizzato.

Per chiamate, whatsapp, sms cell. 3496177560 Chiama ora!

o invia la tua richiesta di disponibilità completando i campi qui sotto

Rispondi