Una storia vera su come ho trovato una parrucchiera alle 23 e 30 di sabato sera per una mia ospite invitata a nozze.

Una storia vera su come ho trovato una parrucchiera alle 23 e 30 di sabato sera per una mia ospite invitata a nozze.

E già, capita quasi sempre che l’ospite da me, al B&B B&BY in Viaggio a Putignano al centro della Puglia, si presenta con un problema a cui porre rimedio.E per me, il problema dell’ospite, spesso diventa un MIO problema.

 

Non che mi dispiaccia, ma mi impegno affinché  possano, i miei ospiti, godere al meglio del soggiorno.

Sei mai stato ad un matrimonio in Puglia? I matrimoni sono un evento importantissimo qui da noi. Non solo per gli sposi ma anche per gli invitati.

 

Spesso è una gara a chi si veste meglio, a chi è più elegante e meglio acconciata. Ai matrimoni non trovi una signora senza trucco, a tal punto, a volte, da non riconoscere la zia o la cugina tanto è cambiata dal giorno prima, al giorno dopo.

 

Non scherzo!!! Qualche anno fa si è sposata la sorella della mia migliore amica. Sono andata in chiesa e a fine cerimonia davanti mi si è presentata una signora chiedendomi:” Come sto?”. Credetemi, l’ho riconosciuta grazie alla voce. Era la mia migliore amica!!!

 

 E soprattutto, non trovi una signora col capello non pettinato o acconciato. Cosi quando la mia ospite mi ha esposto il suo problema, per il suo bene psicologico, mi sono mossa immediatamente scavalcando mari e monti.

Ma ti racconto meglio:

Un sabato sera, arriva da me una famiglia direttamente dal Trentino dopo 9 ore di strada, mamma, papà e due ragazzine. Avrebbero pernottato solo una notte per riposarsi dal viaggio. Il giorno dopo avrebbero preso parte ad un matrimonio di un collega di lavoro. Lo sposo era di Foggia, la sposa di Lecce e il ricevimento sarebbe stato al centro della Puglia, a Monopoli, a 20 minuti da Putignano, dove sono io col mio B&By in Viaggio.

Durante il chek-in la signora mi racconta il motivo del loro viaggio in Puglia e della necessità di due cose:

“Avrei bisogno di due cose per domani: un ferro da stiro con asse per stirare gli abiti da indossare al matrimonio e un parrucchiere per me e se può anche per le bambine.”

 

Spalanco gli occhi incredula, disorientata, o quel che si voglia… Non per il ferro da stiro e l’asse, mi è già successo che degli ospiti me lo chiedessero; avrete letto la storia delle camicie di lino( la trovi qui)

Ma un PARRUCCHIERE ALLE 21 DI SABATO SERA AD AGOSTOOOOOOOOOOOOOOO…………O MAMMA… dove mai l’avrei trovato???

Mille pensieri mi sono passati per la testa e con un sorriso ho detto:” Ci provo, non le assicuro nulla, sarà difficilissimo!”. Cosi mi congedo e mi metto subito alla ricerca.

 

Odio l’organizzazione all’ultimo minuto. Se solo mi avesse avvertito al momento della prenotazione avrei potuto fare meglio e di più.

Quindi mi metto subito all’opera anche se nei miei programmi c’era un uscita con la mia famiglia per una passeggiata in centro.

 

E cosi durante la passeggiata in paese la mia mente continua a pensare come risolvere il problema.

 

Ho pensato subito alle mie parrucchiere di fiducia, ma figurati, per loro è stato già difficile lavorare il 14 agosto, giorno del mio matrimonio, sapendolo 6 mesi prima…figuriamoci se avrebbero aperto di domenica mattina ad agosto avvisate alle 21 del sabato sera!!!

Chiedo alla mamma di un amichetta di scuola di mia figlia, parrucchiera, se lei o qualche ragazza volenterosa potessero lavorare domenica mattina per un’oretta verso le 8. Ma lei è fuori città e delle ragazze nessuna è interessata a qualche ora di lavoro extra.

Tanta era la mia necessità nel risolvere il problema alla mia ospite, che contatto una mia ex parrucchiera a cui non vado più perché, per avere un taglio e messa in piega, guardava per mezz’ora l’agenda e alla fine mi dava sempre appuntamenti a lungo termine. Io sono impulsiva, quando decido una cosa, o ho un problema allora devo farlo o risolverlo. Poi mi passa il “priscio” si dice in Puglia. Ma ovviamente, anche lei organizzata e impossibilitata.

Intanto arrivano le 23 di sera e mentre sono in giro con marito e figli, ci fermiamo a prendere un gelato alla caffetteria sotto il B&By in Viaggio, dove di solito offro la colazione ai miei ospiti.

 

Spiego il mio problema al barista.

 

 I baristi sono bravi a risolverti i problemi. E cosi mi consiglia un’altra mamma parrucchiera con figli coetanei ai miei e a quelli del barista, ecco perché ci conosciamo.

 

Non ho il suo numero ma la contatto via messenger. Ma nulla: “ mi spiace Marilù ma domani mattina ho già un impegno”. Penso sia un impegno lavorativo e cosi le dico che va bene anche alle 7 o dopo. Ma esce fuori che l’impegno è una giornata al mare con gli amici.

Ok, mettiamoci l’anima in pace, ultima spiaggia da consigliare all’ospite è il parrucchiere al centro commerciale Auchan a 20 minuti da Putignano. I centri commerciali, almeno per ora, sono spesso una salvezza perché aperti di domenica.

Intanto non mi rassegno. Alle 23 20 in un gruppo Facebook di Putignano scrivo:

 

“cerco parrucchiere per domani mattina per una mia ospite che ha un matrimonio!”

Dopo poco ricevo messaggio via messenger:

 

“Ciao Marilù, io lavoro domani mattina, se vuoi per le 9 ho disponibilità!”

Alle 8 e 50 della domenica mattina ho accompagnato la mia ospite con le sue due principesse dal parrucchiere.

E andarono al matrimonio tutte e tre felici e contente!!!

Rispondi