Veniamo dall’Australia e Viaggiamo con le Bici

Veniamo dall’Australia e Viaggiamo con le Bici

Cosi mi hanno risposto 2 turiste australiane che in questi giorni hanno soggiornato al B&B B&By in Viaggio

 

Hanno prenotato tramite il sito. E quando, come mio solito, il giorno prima ho chiesto l’ora di arrivo e dato tutte le informazioni su cosa inserire sul navigatore, come raggiungermi e come parcheggiare, mi hanno risposto così:

Estimated arrival 5 – 6 pm. We are travelling on two bicycles.

 

Sono rimasta di sasso a tal punto da rispondergli in Italiano:

“ma le avete viste le scale del B&B in foto?”

Non mi hanno risposto, non so, forse perché non hanno letto o non hanno colto il mio lato scherzoso/ironico nonostante le emoji

Comunque, mi sono prodigata nel cercargli la soluzione migliore.

Ho pensato di aiutarle a salire le bici come è successo con un inglese che viaggiava solo in bici e che tempo fa, soggiornò dal b&b.

Si salì e scesa la bici in spalla, va beh, lasciando un bel ricordo di battistrada sul muro. Ma proprio per questi inconvenienti, ho usato una pittura lavabile sui muri delle scale.
 Ve ne ho già parlato di quest’ospite, quello che non vedendo le prese schuko in casa comincio ad agitarsi e non riuscivo a capirne il motivo. Trovi la sua storia cliccando qui.

Comunque dicevo, ho pensato di aiutarle a salire le scale con le bici. Ma non so se avete esperienza con le scale. Non è tanto difficile la salita, quanto la discesa.

 

 Soprattutto se il giorno prima, mentre lavi le scale con delle infradito ai piedi non affatto adatte alle faccende domestiche, ti trovi dal quarto scalino, sbattuta sul portone senza neanche accorgerti come sia successo. Grazie a Dio non mi sono fatta nulla se non un piccolo livido al braccio, gluteo e alluce.

Ma non è che si cade cosi facilmente, si cade soprattutto se il giorno prima, un ospite andando via ti chiede:

“Ma è mai caduta da queste scale?”

 E orgogliosamente puoi rispondergli:

“In 12 anni che vivo qui, solo una volta durante il trasloco”

In pratica, a casa mia si dice, “me l’ha tirata!”

Quindi per timore che cadessimo dalle scale, io, le bici e le australiane, mi sono prodigata nel cercargli un posto per il parcheggio.

E voilà! Mi sono fatta prestare un angolo del garage da mia mamma, l’ho rivestito con una bella tenda verde al volo fatta con fodera e spillatrice al posto della macchina da cucire e il posto bici è fatto.

Appena sono arrivate al B&B, hanno guardato le scale e hanno chiesto:

“We go to the bikes or to a garage”

Sapete ormai che io e l’inglese non  andiamo d’ accordo. Ma orgogliosamente ho risposto.

 

“let’s go garage”

Si sono illuminate di gratitudine, hanno scaricato le valigie in B&B e poi :

let’s go garage

E anche questa volta, problema degli ospiti,RISOLTO!!!

Rispondi